Tour del patrimonio ebraico da Casablanca in 12 giorni

(585 Recensioni)
Price
Price
Nome completo*
E-mail*
Data di viaggio*
La tua richiesta*
Numero di persone*
* Sono d'accordo con Termini di servizio e Informativa sulla privacy .
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Salva nella lista dei desideri

Adding item to wishlist requires an account

6418


Additional info

    • Booking is Free and quick as clicking a few clicks
    • Vegetarian option is available, please advise at time of booking if required.
    • Alcoholic drinks (available to purchase).
    • Children must be accompanied by an adult.

Buono a sapersi

  • Le nostre variazioni di prezzo dipendono dal numero di viaggiatori, dalla stagione e nella categoria alloggi, disponiamo di alloggi economici e di lusso se stai cercando un tour VIP di lusso in Marocco.

Scopri i vantaggi di prenotare con noi:

    • Miglior prezzo garantito
    • Assistenza clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7
    • Tour e attività selezionati per te


Hai una domanda o hai bisogno di assistenza?

Sentiti libero di contattarci! Il nostro team esperto è qui per aiutarti. Chiamaci in qualsiasi momento o inviaci un’e-mail: siamo al tuo servizio!

+212.606.220.031

+212.667.342.916

contact@moroccotours.agency

Durata del tour: 12 giorni/11 notti
CASABLANCA
MARRAKECH

Informazioni sulla destinazione

Tour del patrimonio ebraico da Casablanca in 12 giorni

I quartieri ebraici in Marocco erano conosciuti come mullah. Gli ebrei in Marocco sono stati considerati “dhimmis” secondo la legge musulmana, il che significa che sono stati considerati un gruppo religioso inferiore, cosa insolita per la maggioranza musulmana, e a cui è stato impedito di collaborare ad attività positive.

Tuttavia, i dhimmi come gli ebrei erano stati tollerati, in seguito al Patto di Umar nel settimo secolo, a differenza della politica di intolleranza che i cristiani praticavano con gli ebrei a quel tempo in Europa. I sultani misero gli ebrei tra i mullah, in quello che molti vedono come un tentativo di ostracizzare gli ebrei e impedire loro di essere scoperti dagli insorti. I quartieri ebraici nelle città marocchine venivano chiamati Mullah. I sultani desideravano inoltre che gli ebrei fossero protetti per ragioni politiche. Un assalto alle minoranze era considerato un attacco al potere del Sultano.

Il Sultano mise gli ebrei nel Mellah per la loro sicurezza, oltre che per proteggere le decisioni del Sultano dall’esame degli insorti. La frase mullah è paragonabile alla frase ebraica per sale, pacciame (מלח). Il termine mullah si riferisce al luogo salato e paludoso in cui gli ebrei del Nord del Marocco furono originariamente trasferiti e radunati. Il mullah non era più un ghetto e non era più strutturato in modo simile ai quartieri ebraici in Europa. Nel 1900, la maggior parte Le città marocchine avevano un mullah.

Luogo di partenza e ritorno

Il tuo Alloggio/Aeroporto, Stazione Ferroviaria-Autobus o dove vuoi tu

Orario dell'incontro

30 minuti prima della partenza

Il prezzo include

  • Trasporto in veicolo turistico privato con autista e carburante
  • Ingressi ai monumenti storici con guida
  • Albergo con colazione
  • Cammelli per il trekking
  • TOUR DEL PATRIMONIO EBRAICO DA CASABLANCA IN 12 GIORNI

Il prezzo esclude

  • Pranzo
  • Eventuali spese private
  • Mancia

Complementaries

  • Sciarpa del deserto (regalo della nostra agenzia)
  • Acqua inclusa Tutti i giorni di viaggio
Itinerario
Tour del patrimonio ebraico da Casablanca in 12 giorni

GIORNO 1ARRIVO A CASABLANCA

Arrivo all’aeroporto Med V di Casablanca, luogo in cui incontrerai il tuo autista. L’autista fornirà una breve recensione del tuo tour. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 2 DA CASABLANCA A RABAT

Dopo la colazione in hotel, farai un giro orientativo di Casablanca, la capitale monetaria. Il tour inizierà con il quartiere Habbous, la Piazza delle Nazioni Unite, l’esterno del palazzo reale e l’interno della Moschea Hassan II. Visita il quartiere ebraico (Mellah) con i suoi templi e sinagoghe come Bet-El, Em Habanim e Neve Shalom.

Avrai una visita guidata attraverso il Museo del patrimonio ebraico per dare uno sguardo al mondo ricco e colorato degli ebrei marocchini. Partenza per Rabat per raggiungere la Chellah e la Kasbah di Oudayas posizionate accanto alla Medina all’interno dei bastioni della città vecchia.

Il Mellah, con i suoi vicoli stretti e i cortili colorati, è oggi la residenza di poche famiglie ebree. Continua a Sale come luogo di nascita del rabbino Hayyim Ben Moses Attar, il famoso studente e cabalista del XVIII secolo famoso nel mondo ebraico per il suo commento biblico sul “o Hahayyim”. Pernottamento con cena a Rabat.

GIORNO 3 DA RABAT A FES PASSANDO MEKNES E VOLUBILIS

Dopo la colazione, inizierai una nuova giornata verso la città imperiale di Meknes, dove la presenza ebraica è testimoniata da epitaffi ebraici risalenti alla generazione cristiana e iscrizioni greche che tuttavia compaiono nelle sinagoghe locali dove si trova la tomba del rabbino. Viene localizzato David Ben Imdan, “l’acquirente di Meknes”. L’affollata antica Mellah, conosciuta attraverso i nomi delle antiche strade ebraiche, è ora da non perdere.

C’è anche il nuovo Mellah (ghetto ebraico) che ospita undici sinagoghe, otto delle quali sono ancora in uso. Il tour consisterà in una visita a Bab El Mansour, Piazza Hedim e al Mausoleo di Moulay Ismael. Prosegui verso Fes passando per Volubilis, una città romana molto conservata. Sistemazione in hotel e cena in un’unica giornata.

GIORNO 4VISITA TURISTICA DI FES

Oggi sarà una visita guidata di un’intera giornata a Fes. Fez è stata considerata una delle città più importanti della storia ebraica medievale. Fu sede di uno degli alunni talmudici più influenti di tutti i tempi, il rabbino Isaac Alfasi, e di Maimonide negli anni dal 1160 al 1165. Visita al Mellah con la sua sinagoga. Fez è un centro spirituale e culturale dalle molteplici sfaccettature.

Il tour ti porterà indietro nel tempo mentre viaggi verso l’Università Al Quaraouiyine, la più antica università del mondo (prima ancora di Oxford o della Sorbona). Visiteremo inoltre la Medina medievale con la sua Medersa Bou Anania, la fontana Nejjarine e il Mausoleo di Moulay Idriss. Successivamente, continua a esplorare gli stretti vicoli che ospitano numerosi rivenditori e artigiani che vendono una varietà di merci come datteri, pesce, spezie, urne di rame e strumenti musicali. Pernottamento con colazione in hotel.

GIORNO 5DA FES A SEFROU RITORNO A FES

Oggi avrai una giornata fuori porta non lontano da Fes, quindi il tempo non sarà troppo lungo e questo ti darebbe più tempo per vivere la nostra destinazione che è Sefrou, la capitale delle ciliegie. Questa città è stata riconosciuta come la Piccola Gerusalemme per la sua alta percentuale di ebrei e la sua vita non secolare ben sviluppata.

Sulla strada per Sefrou, fai una breve sosta a Bhalil per andare al cimitero dove sono sepolti il rabbino Lahou Harroch e il rabbino Raphael Moshe Elbaz. Questo villaggio è esclusivo per le sue specifiche case-grotta situate nella fase antica della città, e per il suo insieme di case colorate, collegate tra loro da una rete di ponti. Alcune delle case-grotte di Bhalil sono regolarmente aperte ai viaggiatori, ma stanno rapidamente scomparendo man mano che il villaggio si modernizza.

Arrivo a Sefrou che presto fu il nucleo principale degli ebrei del Marocco e la sua medina pedonale bianca murata è ancora caratterizzata dall’uso delle loro case con balconi in legno. Pernottamento con colazione in hotel a Fez.

GIORNO 6DA FES AL DESERTO DI MERZOUGA VIA IFRANE - MIDELT ED ERFOUD

La nostra partenza avviene verso sud-est in direzione di Erfoud attraverso la città di Ifrane e la foresta di cedri. due Ifrane era una volta la capitale di un regno ebraico molto tempo fa. Da non perdere sono le sole sinagoghe del villaggio e il cimitero, che da secoli è il centro di pellegrinaggio degli ebrei marocchini. Sosta a Midelt e proseguimento per Erfoud.

Da lì, un 4×4 con autista a disposizione dell’acquirente per un trekking in cammello, tramonto e bivacco sulle dune di Merzouga. Facoltativo in giornata unica con cena presso la tenda berbera del Campo oppure rientro a Erfoud per sistemazione in hotel.

GIORNO 7DAL DESERTO DI MERZOUGA A OUARZAZATE ATTRAVERSO LE GOLE DEL TODRA E LA VALLE DELLE ROSE

La tua giornata inizia presto con un’alba pittoresca prima di goderti una colazione diversa, torna a Merzouga per riunirti al tuo veicolo per continuare il tour alle Gole del Todra riconosciute per le sue abbaglianti scarpate nude. Prosegui per Tinghir e visita la sua porta Mellah e lo storico colorato quartiere ebraico. Procediamo con il viaggio a Ouarzazate di Kellat M’gouna e la tappa di Tiliit (5 miglia da Kellat M’gouna), riconosciuta come la metropoli storica degli ebrei del Dades.

La fortezza di Tiliit è stata il nucleo dell’area ebraica dominata dalla famiglia ebrea-spagnola dei Perez dalla quiete del XV secolo fino al regno di Moulay Ismail nel 1672. Proseguimento per la Hollywood dell’Africa Ouarzazate, sistemazione in hotel e pernottamento con cena.

GIORNO 8DA OUARZAZATE A MARRAKECH ATTRAVERSO AIT BENHADOU E LE MONTAGNE DELL'ATLANTE

Dopo la colazione in hotel, avrai del tempo per esplorare “la Hollywood dell’Africa” Ouarzazate, la cui geografia e paesaggi mozzafiato hanno attratto molti produttori cinematografici di livello mondiale. Qui puoi anche scegliere di visitare gli studi dove sono stati girati alcuni dei film famosi come La Mummia e Il Gladiatore.

Avrai tempo per scoprire il quartiere ebraico “Mellah” Passeremo con l’aiuto della Kasbah di Ait Ben Haddou come sito web patrimonio dell’UNESCO online, il villaggio fortezza più sorprendente nel sud del Marocco e il paesaggio iconico immortalato in film come , Lawrence d’Arabia, L’uomo che volle diventare re, Gesù di Nazaret, Il gioiello del Nilo, La luce del giorno vivente, Il cielo riparato, La mummia, Il gladiatore e Alessandro.

Successivamente, inizieremo ad attraversare le montagne dell’Alto Atlante con molte viste panoramiche e desiderabili villaggi berberi per raggiungere Marrakech. Pernottamento con cena in hotel.

GIORNO 9GIRO TURISTICO DI MARRAKECH

Dopo la colazione, incontrerete le informazioni per un giro turistico di Marrakech, il luogo in cui il quartiere ebraico si moltiplicò nel 1603. La dinastia Saadiana fece di Marrakech la loro capitale e prolungò il quartiere ebraico Mellah trasformandolo in un fiorente quartiere di ebrei spagnoli nativi, famoso per le sue scuole rabbiniche e gli studiosi.

Visita al cimitero di Rabbi Hanania Hacohen che è anche il luogo di sepoltura di Rabbi Mordekhai Ben Attar e Rabbi Pinhas Hacohen Azough riconosciuti come il “patrono di Marrakech”. Il tour della città includerà le sinagoghe antiche e quelle più moderne.

Nel pomeriggio, passeggiando per le stradine dell’antica medina di Marrakech, scoprendo gli artigiani che lavorano ancora secondo l’usanza di un tempo. Termina in piazza Djemaa El Fna, considerato il luogo più noto e famoso di Marrakech. Pernottamento con colazione in hotel.

GIORNO 10 DA MARRAKECH A ESSAOUIRA

Partenza per Seaside Essaouira, una città di pescatori sul mare considerata per la sua storia portoghese ed ebraica insieme alle affascinanti case dipinte a mano in blu, bianco e giallo, pesce fresco e una comunità di artisti.

L’affascinante colonia di artisti di Essaouira vanta splendide case bianche e con le persiane blu, colonnati, laboratori in legno di thuya, gallerie d’arte e deliziosi frutti di mare. Un tempo conosciuta come Mogador dai marinai e commercianti europei, Essaouria è famosa per il suo annuale GnaouaMusicFestival che attira oltre 300.000 persone a giugno. Ha anche un’ampia spiaggia per la navigazione conosciuta come Plage de Safi.

Molte delle case dipinte di Essaouira hanno tuttavia la Stella di David sopra le porte delle case ebraiche. Ogni anno ebrei non secolari provenienti da tutto il mondo vengono a Essaouira per un pellegrinaggio annuale per visitare la tomba del rabbino Haim Pinto, morto nel 1845. L’Hiloula che celebra il rabbino Haim Pinto si tiene ogni settembre.

Oggi la casa del rabbino Haim Pinto e la sinagoga sono state conservate come siti antichi e non secolari. L’edificio è una vivace sinagoga, utilizzata quando i pellegrini o le organizzazioni turistiche ebraiche visitano la città.

In passato c’erano abitanti ebrei a Essaouira, tuttavia oggigiorno è rimasta solo una famiglia chiamata famiglia Jacky Kadoch e discendenti di altre famiglie ebree. Jacky Kadoch è il presidente della comunità ebraica di Essaouira.
Pernottamento a Essaouira

GIORNO 11DA ESSAOUIRA A CASABLANCA PASSANDO DA SAFI ED EL JADIDA

Oggi tornerai a Casablanca dopo aver compiuto un viaggio che ti ha portato attraverso un’antichità incommensurabile. All’arrivo a Safi, visiterai il Castello del Mare Portoghese, la collina della Ceramica, la sinagoga ebraica e le Tombe di Ullad Zmirou.

Poi, a El Jadida, la cittadella portoghese del XVIII secolo che in seguito servì come quartiere ebraico. È possibile salire sui bastioni, dove si può vedere un grande nome di David su una sinagoga abbandonata, che un tempo era stata trasformata da un tribunale portoghese.

Accanto alla città portoghese c’è un gigantesco cimitero ebraico. Le lapidi dei traduttori ebrei e dei dipendenti dei consoli d’oltremare dimostrano il ruolo ebraico nell’alternanza del XIX secolo con l’Europa. In questo cimitero è sepolto il santo Yahia Assouline. Concluderai la giornata con la cena e trascorrerai la notte in Hotel a Casablanca.

GIORNO 12CASABLANCA ALL'AEROPORTO

A seconda dell’orario del volo, il nostro autista ti porterà all’aeroporto internazionale Mohammed V

Carta geografica
Tour del patrimonio ebraico da Casablanca in 12 giorni

Fotografie
Tour del patrimonio ebraico da Casablanca in 12 giorni